ARTISTI  E  PROGRAMMI
 

Concerto precedente

Concerto successivo

   VENERDÌ 22 MARZO  -  Teatro Trifiletti, ore 20.30   
 
GRAN TRIO CONCERTANTE
Cihat Aşkin (violino)
Debby Bald
(violoncello)
Roberto Issoglio
(pianoforte)

Gran Trio Concertante CIHAT AŞKIN - Nato a Istanbul, ha iniziato lo studio del violino all’età di 11 anni con il Prof. Ayhan Turan presso il Conservatorio Statale di Musica di Istanbul, laureandosi nel 1989. Ha completato i suoi studi a Londra con il M° Rodney Friend presso il Royal College of Music (dove ha ottenuto tutti i principali premi come solista e in musica da camera) e con il M° Yfrah Neaman presso la City University. Tornato a Istanbul è nominato insegnante di violino nel 1998, fonda la Advanced Music Research Center (MIAM) e nel 2000 ne diventa il primo direttore; nel 2006 è nominato professore universitario presso l’ITU.
Ha iniziato la carriera concertistica all’età di 12 anni ed ha eseguito tutti i Capricci di Paganini prima di compierne 15.
In seguito a un suo recital, è invitato dalla Istanbul State Symphony Orchestra a suonare il Concerto per violino e orchestra di Ciajkovskij. Da allora è diventato una figura di spicco nella vita musicale: suona regolarmente come solista con le più importanti orchestre ed ha tenuto concerti in tutta Europa, Asia, Africa e Stati Uniti.
Ha collaborato con musicisti come i violinisti Shlomo Mintz e Ida Haendel, i direttori J.L. Cobos, Yoel Levi e Alexander Dmitriev ed ha suonato come solista con l’Orchestra da Camera di Losanna, la Hannover NDR Symphony Orchestra, la Praga Symphony e la Sofia Philharmonic Orchestra.
Tra i numerosi riconoscimenti che gli sono stati attribuiti ci sono quello della Società Filarmonica di Istanbul, il premio come migliore interprete di Bartok al Concorso Internazionale “Yehudi Menuhin” nel 1987 e l’Outstanding Merit Prize al Concorso Internazionale “Carl Flesch” di Londra nel 1990.
Ha inciso per prestigiose case discografiche come Hungaroton, Kalan Muzik, Discovery, Meridian, CPO e Classici UPR. Uno dei suoi album è stato recensito dalla Warner Classics; recentemente ha realizzato la prima registrazione completa dei 42 Studi di Kreutzer che è stata molto acclamata dalla critica.
È Professore di Musica presso il Conservatorio Statale di Musica di Istanbul; è regolarmente invitato ad insegnare in Israele ed è membro di giuria in numerosi concorsi internazionali a Sofia, in Polonia, Tel Aviv, Sion, ecc.
È fondatore dell’Orchestra da Camera di Istanbul e del Modern Music Ensemble di Istanbul. Ha inoltre avviato un progetto educativo che ha come scopo lo sviluppo dell’insegnamento del violino in Turchia.
Recentemente ha fondato l’Ensemble Aşkin che esegue composizioni che vanno dalla musica classica cameristica alla musica sperimentale turca.

 

DEBBY BALD - Nata ad Hagen (Germania), ha iniziato sin da giovanissima lo studio del violoncello e all’età di 13 anni è entrata come giovane talento nell’Orchestra Sinfonica di Schwerte “Ruhrstadt Orchester”, con cui collabora tuttora sia come spalla che come solista. Parallelamente, dopo aver vinto il primo premio al Concorso Statale Jugend Musiziert, è entrata a far parte dell’Orchestra Giovanile Regionale del Nord-Reno-Westfalia, una delle più importanti orchestre giovanili tedesche. Con quest’ultima ha suonato in numerose tournée internazionali, tra le quali si segnalano quella in Polonia nel 2005 e in Cina nel 2006. Con altre orchestre regionali ha partecipato ad altre tournée in Russia nel 2007 ed in Repubblica Ceca nel 2009.
Nel 2005 ha partecipato ad una trasmissione radiotelevisiva in diretta nazionale presso il Konzerthaus di Berlino per la commemorazione dei 60 anni dalla fine della seconda guerra mondiale. Con l’Orchestra della Westfalia ha inoltre suonato in importanti sale quali la Tonhalle di Düsseldorf, la Philharmonie di Essen e la Philharmonie di Bochum, partecipando a numerose registrazioni discografiche.
È stata vincitrice di importanti premi nazionali ed internazionali, sia come solista che in diverse formazioni da camera.
Ha partecipato a varie Masterclass, perfezionandosi in particolar modo con il prof. Hans-Erik Deckert (Danimarca), con il prof. Gerhard Mantel (Musikhochschule Frankfurt) e con il prof. Troels Svane (Musikhochschule Lübeck).
Nel 2003 ha suonato come solista con l’Orchestra Sinfonica di Hagen, sotto la direzione di Antony Hermus e successivamente con la Mendener Kammerphilharmonisches Orchester.
Oggi Debby Bald collabora con numerose orchestre, suona in molte formazioni cameristiche con vari musicisti internazionali ed in duo con il pianista Roberto Issoglio. Parallelamente alla carriera musicale si è laureata in Matematica presso l’Università di Bochum.

 

ROBERTO ISSOGLIO - È nato a Torino, dove ha intrapreso gli studi di Pianoforte poi proseguiti in Germania con Roland Pröll presso l’Ibach Akademie di Schwelm. La sua formazione ed il suo perfezionamento si sono in seguito completati con Maria Gachet e Bruno Canino. Ha frequentato corsi di perfezionamento con Pavel Gililov e Peter Lang (Universität Mozarteum Salzburg). Si è diplomato in pianoforte ed ha conseguito la laurea specialistica ad indirizzo concertistico con il massimo dei voti e la lode. Ha inoltre conseguito il Diploma Accademico in Didattica del pianoforte con una tesi bilingue che confronta la formazione musicale di base in Germania e in Italia.
Svolge attività concertistica sia come solista sia in varie formazioni cameristiche nazionali ed internazionali; in entrambi gli ambiti si è distinto in numerosi Concorsi musicali ottenendo svariati primi premi.
Più volte invitato da note orchestre (tra cui la Bayerische Philharmonie di München) a tenere concerti come solista, ha ottenuto grande consenso da parte della critica che lo ha indicato come un talento per la sua sensibilità interpretativa mozartiana e come eccellente strumentista di solida preparazione.
Ha collaborato con i musicisti della BBC Orchestra e della London Philharmonic Orchestra e, dal 2009, suona regolarmente con i gruppi da camera dei Berliner Philharmoniker.
Per le prossime stagioni ha in programma numerosi recital, concerti cameristici e collaborazioni con artisti quali Bruno Canino, Antonio Ballista, Alessandro Milani, Julius Berger, Cihat Aşkin, David Riondino.
Le numerose registrazioni effettuate su CD a partire dal 1998, sono state accolte favorevolmente da parte della critica; tra le recensioni si segnala quella del noto critico musicale Giorgio Pestelli. Numerose emittenti tedesche e spagnole, Radio Vaticana e Radio TRT 3 Istanbul hanno trasmesso esecuzioni di questo pianista il quale, dal 2004 ad oggi, è stato anche invitato più volte a Londra presso “St. Martin in the Fields”.
Nel 2016 ha tenuto un recital per la televisione nazionale turca.
Roberto Issoglio ha tenuto corsi di perfezionamento di Musica da Camera, di pianoforte solo e per duo pianistico a quattro mani ed è stato più volte membro di giuria in concorsi internazionali in Francia, Germania e Italia.
È professore ospite presso la Hochschule di Osnabrück in Germania ed è docente di Musica da Camera presso il Conservatorio di Cosenza.

 

PROGRAMMA

 

"Lo splendore del Classicismo viennese"

 
  F.J. HAYDN: Trio in sol magg. Hob. XV:25  
     

- Andante
- Poco adagio
- Finale: Rondò all’Ongarese. Presto

 
  W.A. MOZART: Trio in si bem. magg. K. 502  
     

- Allegro
- Larghetto
- Allegretto

*  *  *

  L.v. BEETHOVEN: Trio in si bem. magg. op. 11 “Gassenhauer”  
     

- Allegro con brio
- Adagio
- Tema: “Pria che io l’impegno”. Allegretto con variazioni

 

 
In collaborazione con

Compagnia Teatrale "Milazzo 2010"