ARTISTI  E  PROGRAMMI
 

Concerto precedente

Concerto successivo

   VENERDÌ 8 MARZO  -  Teatro Trifiletti, ore 20.30   
 
SILVIA DI FALCO (soprano)
MARIA GRAZIA TRINGALE (soprano)
CARMEN SALAMONE (soprano)
VERA PULVIRENTI (pianoforte)

Silvia Di Falco SILVIA DI FALCO - Si diploma con il massimo dei voti all’Istituto Musicale “V. Bellini” di Catania ed ottiene la specializzazione di II Livello Accademico presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna.
In seguito collabora con Maestri di fama internazionale quali W. Matteuzzi, R. Kabajvanska, R. Maragliano, E. Battaglia, L. Serra e R. Francesconi.
Ha cantato in tournée in vari teatri degli Stati Uniti d’America, Panama, Egitto, Polonia, Francia, Germania, Spagna, Finlandia, Turchia, Macedonia e Croazia.
Ha vinto il premio del pubblico al VI Concorso Internazionale “Voci per l’opera e l’operetta Carlos Gomes” a Torino.
Ha interpretato i ruoli di Adina nell’opera L’elisir d’amore (Teatro dell’Opera di Milano); di Musetta e Mimì ne La Bohème; Gilda in Rigoletto; Lauretta e Nella in Gianni Schicchi (nei Teatri di Merano, Vipiteno, Gorizia, alla Rudolf Steinier-Schule di Vienna, al Kulturni Dom Izola in Slovenia ed a Firenze con l’orchestra da Camera Fiorentina); Contessa e Susanna in Le nozze di Figaro (in vari teatri del Friuli Venezia Giulia); Zerlina nel Don Giovanni di Mozart (al Castello Miramare di Trieste ed al Festival di Ljubljana); Rosina nell’opera Il Barbiere di Siviglia e Giulia ne La scala di seta.
Ha collaborato come solista con l’Orchestra dell’Opera di Kharkov, con il Malta Interational Organ Festival e, stabilmente, con il Festival Pucciniano di Lucca e con varie Orchestre italiane ed estere, con le quali svolge un’intensa attività concertistica.

 

Maria Grazia Tringale MARIA GRAZIA TRINGALE - Si è diplomata in canto lirico con il massimo dei voti al Liceo Musicale “V. Bellini” di Catania, perfezionandosi poi con il baritono Salvo Todaro.
Ha vinto diversi Concorsi Lirici Internazionali e, nel 2014, allo “Spiros Argiris” di Sarzana, è stata scelta per partecipare alla Masterclass tenuta dal soprano Daniela Dessì e dal tenore Fabio Armilliato.
Nel 2015 è stata scritturata dal Teatro Massimo “V. Bellini” di Catania come Artista del Coro per Carmina Burana di Orff e l’anno successivo anche per Norma di Bellini e per Turandot di Puccini.
Sempre nel 2015 è risultata idonea al “LTL Opera Studio”, nella produzione de La Vedova allegra di Franz Lehár per il ruolo di Sylviane, presso il Teatro del Giglio di Lucca, il Teatro Verdi di Pisa ed il Teatro Goldoni di Livorno.
Nel 2017 ha interpretato il ruolo di Annina ne La Traviata di Verdi, rappresentata a San Gimignano e Follonica.
Di recente ha debuttato nei ruoli di Musetta ne La Bohème (Teatro Civico di La Spezia) e Violetta ne La Traviata (Certosa di Pisa).

 

Carmen Salamone CARMEN SALAMONE - Ha studiato canto lirico con le professoresse Pina Sofia e Francesca Aparo ed in seguito con Doriana Milazzo, Maria Giovanna Lo Cicero ed Alberto Tomarchio.
Ha tenuto diversi concerti d’opera ed ha partecipato a due masterclass con il baritono Marcello Lippi.
Nel 2012 ha debuttato nelle operette Cin Ci Là e La Vedova allegra e nel 2013 è stata protagonista ne La duchessa di Chicago.
Ha frequentato i corsi di perfezionamento vocale tenuti dal tenore Salvatore Fisichella, con cui ha approfondito alcuni ruoli di repertorio: Liù (Turandot), Giulietta (I Capuleti e i Montecchi), Mimì e Musetta (La Bohéme), Lauretta (Gianni Schicchi).
Nel 2014 ha vinto il Primo Concorso internazionale per voci liriche “S. Fisichella”, tenutosi a Villata (VC) e si è aggiudicata inoltre il premio speciale “V. Bellini” nella sezione belcanto.
Nel 2015 è stata in tourneé in tutta Italia con la Compagnia Italiana di Operette di Claudio Corucci, portando in scena da protagonista e con grandi successi le più celebri operette: Il paese dei campanelli (nel ruolo di Nela), La Vedova allegra (la vedova Hanna Glavary) e Cin Ci Là (la principessa Myosotis).
Nel 2016 ha debuttato al Teatro “V. Bellini” di Catania con l’opera Fedra di Paisiello, interpretando il ruolo della principessa Aricia.

 

Vera Pulvirenti VERA PULVIRENTI - Diplomatasi brillantemente al Liceo Musicale “V. Bellini” di Catania, si è perfezionata a Napoli con i maestri Vincenzo Vitale e Massimo Bertucci.
Docente di Pianoforte presso il Conservatorio di Musica di Vibo Valentia, relatore e correlatore nei corsi di laurea, è stata membro di giuria in concorsi nazionali ed internazionali.
Ha collaborato con vari teatri per musiche di scena ed ha effettuato tournées in Tunisia, Francia, Brasile, Germania e Inghilterra.
Ha registrato negli studi di RaiUno a Roma il programma “Piccolo Concerto” ed in Germania, a Colonia, negli studi della WDR.
Ha collaborato con artisti di fama internazionale (Katia Ricciarelli, Salvatore Fisichella, Giuseppe Giacomini, Simone Alaimo, Roberto Fabbriciani) e con attori di prosa quali Mariella Lo Giudice, Pamela Villoresi, Pippo Pattavina, Tuccio Musumeci, Gilberto Idonea.
Le sono stati assegnati diversi Premi per la diffusione della cultura nel mondo: Concerto per la Natura del WWF; San Lorenzo notte delle Stelle; Immagine Donna; Premio Internazionale Chimera d’Argento dell’Accademia d’Arte Etrusca; Premio Fidapa 2016 I Talenti delle Donne; Premio Donna Fidapa 2017; Premio Aci e Galatea 2018.
Ha costituito due ensemble femminili, il Quinquies Domina e l’Akis Piano Quartet.
Si occupa di volontariato socio-culturale: Unesco, Serra, Fidapa, Dama S. Sepolcro, Croce Rossa.

 

PROGRAMMA

 

"Donne all’Opera"

 
  V. BELLINI: Casta diva
da (Norma)
 
 
  P. MASCAGNI: Voi lo sapete o mamma
da (Cavalleria rusticana)
 
 
  G. VERDI: Addio del passato
da (La Traviata)
 
 
  W.A. MOZART: Canzonetta sull’aria
da (Le nozze di Figaro)
 
 
  G. PUCCINI: Vissi d’arte
da (Tosca)
 
 
    O mio babbino caro
da (Gianni Schicchi)
 
 
    Quando men vò
da (La Bohème)
 
 
  L. DELIBES: Duetto dei fiori
da (Lakmé)
 

*  *  *

  J. OFFENBACH: Barcarolle
da (I racconti di Hoffmann)
 
 
  F. LEHÁR: Romanza della Vilja
da (La Vedova allegra)
 
 
  G.E. CALÌ: E vui durmiti ancora  
 
  E. DE CURTIS: Non ti scordar di me  
 
    Torna a Surriento  
 
  L. DENZA: Funiculì Funiculà  

 

 
In collaborazione con

Compagnia Teatrale "Milazzo 2010"